Diario di bordo: giorno 5

Oggi ci portano a vulcano sulla spiaggia nera e sberluccicosa. Il programma di oggi prevede spiaggia e pranzo con schiacciata e insalata all’eoliana.

In mattinata io e rik ci esercitiamo in ciò che faremo nel pomeriggio #snorklikg.  Noi che rischiamo l’annegamento nella vasca da bagno, muniti di ogni tipo di sicurezza prendiamo confidenza con maschere pinne e boccaglio.

Intanto sulla battigia il nostro commendator bramby, ci dispensa consigli e ordini con la stessa foga di Lippi nella finale Italia Francia 2006. Dopo questo allenamento ci fanno salire su una barca e ci portano alla PISCINA DI VENERE.

Un paradiso terrestre e ricordando i consigli del coach bramby ci immergiamo in questo mondo magico alla ricerca di nemo & co. La guida cerca di convincere il cummy che di tutto punto risponde:weee io nuoto tutti i giorni alla Virgin ma non scendo dalla barca. Risaliamo e torniamo a casa.

Coma pomeridiano risveglio giusto x la cena. Che fatica questa vita.

Diario di bordo: giorno 6

Oggi visita guidata al Castello museo più grande d’Europa e visita in una cantina locale. Al museo la guida tedesca ci racconta e ci spiega la storia di tutte le civiltà passate da queste isole meravigliose.

Un viaggio nel tempo tra preistoria ed era greca/romana che arricchiscono questa terra di fascino e cultura. Finito il giro ci portano a degustare vini noi un po scettici perché praticamente astemi e affamati ci fiondiamo sul tagliere di salumi e formaggi.

Dopo la spiegazione della sommelier Tiziana che ci ha trasmesso il loro amore verso ogni singolo filare d’uva, dopo aver visto la tecnologia usata rispettando la natura e usando essa per rendere così speciale questo vino. Dopo aver ascoltato la musica che usano per coccolare le botti decidiamo di degustare i vini a noi offerti.

Così coi bicchieri in mano passeggiamo a zig zag per la vigna salutando i grappoli d’uva. Ciao chicco ciao kikka. Il panorama è da quadro….si vedono le isole di Salina, Alicudi e Filicudi.

Dopo il secondo bicchiere riusciamo a vedere anche peter-pan e l’isola che non c’è. Il bramby accontenta la moglie e compra qualche bottiglia da spedire in Russia.

Torniamo a casa un po barcollanti ci buttiamo sul letto….suona la sveglia è ora di ritornare alla cantina vogliamo brindare a noi…alle 2 settimane di matrimonio…alla nostra vita insieme…..questa volta da soli.

Diario di bordo: ultimo giorno

Oggi è un giorno triste. Oggi si riparte. Nessuna gita o degustazione, oggi si fanno le valige.

In queste valige porteremo a casa tanti ricordi tante emozioni e credo tanti chili in più. Porteremo a casa immagini romantiche, divertenti e strepitose. Porteremo a casa il ricordo del cummy ma anche quello della signora dal braccio fasciato,d el cameriere che ci serviva la cena.di Teresa la bionda con gli occhi azzurri e questo sorriso perenne e degli altri componenti dello staff.

Porteremo a casa il confort e l’eleganza dell albergo e la cultura, l’amore per le sue isole trasmesso da Roberta la guida. Riporteremo a casa la nostra follia la nostra voglia di sorridere nonostante la consapevolezza delle sfide che ci attendono a casa perché noi siamo un team.siamo una famiglia e famiglia vuol dire che nessuno verrà lasciato solo.

Ti amo.

Primo giorno

0

Dopo esserci scofanati mezza Sicilia,mio marito decide di mettersi in forma e ordina varie lezioni in piscina.
Presa dall’euforia e dal fatto che Riccardo Della Casa mi frantuma le pa**e da anni,decido di prendere il suo buon esempio e gli dico:fermiamoci in palestra che mi inscrivo.
Lui che non vedeva l’ora,mi porta nella palestra più vicina a casa ma mentre scendiamo dalla macchina direzione ingresso palestra,i miei piedi si incollano all’asfalto.
Riccardo mi tira come fanno i padroni che portano i cani dal veterinario e io mi sento come quel cane che sa che gli sta accadendo qualcosa di brutto.
Con la faccia da condannata e con l’entusiasmo di un panda in letargo chiedo informazioni sui corsi di pilates e di educazione portuale.
E la tipa mi dice:MA SEI SICURA?NON VUOI COMINCIARE A SETTEMBRE?
Ecco che il mio cuore comincia a sprizzare gioia,gli occhi mi si illuminano la pelle trasuda felicità!!!
“Ma si dai,forse è meglio iniziare a settembre”
Riccardo mi guarda e mentre ride dice:per ora sei salva….

….solo x ora!!!!

Il mio karma pigro mi ha protetto