Siamo stati insieme tutto il giorno, era il nostro anniversario, però al mattino siamo andati con sua madre a prendere il telefonino nuovo.

Chi conosce Riccardo, sa quanto è appassionato di tutto ciò che riguarda Apple, e che pezzone aggancia a chi non possiede un IPhone.

Per quasi un anno ha cercato di convincermi a passare a Apple ma io reduce da distruzioni catastrofiche e visto la non curanza ho sempre evitato.

Quel giorno dopo ore e ore di tentata pressione psicologica con sua mamma restia a spendere cifre per un telefono cosi tecnologico, entrano al negozio.

Io rimango in macchina come mi aveva chiesto lui pensando che fosse una scusa per entrare al negozio da solo e per poter acquistare il regalo senza che io vedessi.

Nel pomeriggio parliamo di come avremmo passato la serata, lui incalza sul regalo portando la tensione alle stelle……Ruri ruri in siciliano….si perchè se mi dici che devi dirmi una cosa ma che però te lo dico dopo, io impazzisco fino a quando quel dopo non arriva.

Lui lo sa e come se lo sa e si diverte a farmi impazzire, a farmi pensare, a cercare di scoprire..dandomi indizi falsi, o veri ma ti stordisce talmente tanto che alla fine non capisci più niente….

Finalmente arriviamo a sera, lui mi porta in questo locale in, raffinato, elegante e dopo aver mangiato finalmente tira fuori quel pacchetto regalo.

Le dimensioni sono giuste per ciò che avevo pensato, felice come una pasqua mi accingo ad aprire il pacchetto.

Eccolo, è lui….l’IPhone che mi aspettavo, è anche rosa come piace a me ma….no aspetta la scatola è troppo leggera, che c’è dentro?

Apro e trovo una piccola scatolina con un anello e un biglietto che diceva:MI VUOI SPOSARE?

C’era anche una penna da utilizzare per andare a barrare la casella del SI o del NO…

mentre le donne ai tavoli vicini si erano commosse per me ,già fanno la ola, io guardo lui e gli dico:si va bene ma il mio IPhone dov’è?????

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ho letto la privacy policy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati nel vostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR. (Potrai cancellarli o chiederne una copia facendo esplicita richiesta a privacy@ildiariodivincenza.it)